Risposta sismica di edifici “semplici” in muratura

Nel lavoro è esaminata la risposta sismica di edifici in muratura che rispettano i requisiti richiesti per le costruzioni “semplici” dalle Norme Tecniche per le Costruzioni del 2008 e solo in parte quelli richiesti dall’Eurocodice 8. Gli edifici esaminati hanno due o tre piani e differiscono nelle dimensioni geometriche della pianta e delle pareti murarie. Inizialmente sono confrontate le prescrizioni dei due codici sismici considerati, le cui differenze riguardano principalmente la geometria degli elementi resistenti e l’accelerazione di sito. Successivamente sono presentati i risultati di analisi statiche non lineari e di analisi modali e le relative verifiche di sicurezza effettuate variando le caratteristiche della muratura ed il picco di accelerazione al suolo. Le analisi sono principalmente finalizzate a valutare la congruenza che sussiste tra le prescrizioni di norma ed i risultati delle verifiche eseguite in accordo alle procedure raccomandate dalle norme stesse. Per gli edifici esaminati, i risultati mostrano che le prescrizioni dell’Eurocodice 8 sembrano essere maggiormente appropriate e conservative, soprattutto nelle costruzioni in muratura di modeste caratteristiche meccaniche.

Mariateresa Guadagnuolo, Giuseppe Faella